SUBLIMEN.com
Sonorità ed Elementi Induttivi SubLiminali Benefici ed Evolutivi


La mente subconscia e inconscia
La mente subconscia e inconscia


La mente subconscia (inconscio) consta di un campo di coscienza in cui ogni impulso di pensiero (vritti) che raggiunga la mente oggettiva attraverso uno dei cinque sensi, viene classificato e registrato, e da cui i pensieri (samskara) possono essere richiamati o prelevati come si possono togliere le lettere da un classificatore.

Essa riceve le impressioni sensoriali o i pensieri indipendentemente dalla loro natura e li classifica raggruppandoli per tipi omogenei.

Voi potrete inserire a piacimento nella vostra mente subconscia qualsiasi progetto, pensiero o meta che desideriate tradurre nel suo equivalente conscio.

Il subconscio agisce meglio sui pensieri dominanti che siano stati mescolati ad emozioni e sentimenti come la fede o la fiducia.


UN LAVORATORE INSTANCABILE

La vostra mente subconscia lavora giorno e notte.

Attraverso un meccanismo tuttora sconosciuto, la mente subconscia prende la forza dall'Intelligenza Infinita, ed è con questo potere che riesce a tramutare i desideri nel loro equivalente fisico, servendosi di ogni mezzo pratico per raggiungere questo obiettivo. Non potete controllare completamente la mente subconscia, ma potete certamente trasmetterle qualsiasi piano, desiderio od obiettivo desideriate veder trasformato in realtà concreta.

Nessuno sa molto di ciò che noi chiamiamo mente subconscia, o inconscia; ma, sappiamo che è qualcosa di incredibilmente potente, e che può risolvere i nostri problemi, se impariamo ad usarla nel modo giusto.

Il modo migliore è di tenere nella mente conscia, il più spesso possibile, una chiara immagine di voi stessi come se aveste già raggiunto la vostra meta.

Voi sapete quello che volete, allora descrivetelo in modo chiaro, quindi proiettatelo sullo schermo della mente e... trattenetecelo.

Vedetevi fare e possedere le cose che avrete una volta raggiunto il vostro obiettivo.

Fate ciò quanto più spesso potete, fatelo mentre operate normalmente durante il lavoro; ma, in modo particolare fatelo la sera prima di andare a dormire e per prima cosa al mattino appena vi svegliate.

Quando farete questo, il vostro subconscio vi condurrà verso l'obiettivo nel modo più logico, voi dovete solo non ostacolarlo; seguite il vostro impulso e le idee che vi vengono in mente, rendendovi conto che è appunto il vostro subconscio che lavora per farsi strada e cerca di giungere alla vostra mente conscia.


LE IDEE EMERGERANNO DAL NULLA

Se vi atterrete a queste indicazioni, rimarrete stupiti ed impressionati dalle meravigliose idee che sembreranno emergere dal nulla.

Questo "sesto senso" che sembra controllare la vita dei grandi uomini e delle grandi donne, questo sesto senso deriva dallo scatto di un dispositivo della mente subconscia.

La vita dei grandi uomini e delle grandi donne, che sembra da favola per le persone normali, non è altro che la realizzazione dei loro desideri brucianti uniti al potere della mente subconscia.

Il tempo non ha nessun significato per il subconscio.

Un uomo potrebbe continuare a lavorare sodo per quarant'anni, e non riuscire a realizzare quanto invece gli sarebbe possibile in soli tre o quattro anni, mettendo però in atto questo principio in modo corretto.

La vostra mente subconscia non può rimanere oziosa; se non vi inserirete dei vostri desideri, essa si nutrirà dei pensieri e desideri che le perverranno da altre persone, e questo come risultato della vostra apatia.


NEGATIVO, O POSITIVO

Ricordate che voi vivete giornalmente in mezzo ad ogni sorta di impulsi di pensiero che raggiungono la mente subconscia a vostra insaputa.

Alcuni di questi impulsi sono negativi, altri positivi.

Ora siete impegnati nel tentativo di chiudere il flusso degli impulsi negativi, e di influenzare positivamente la vostra mente subconscia per mezzo dei vostri desideri, e quando vi sarete riusciti, vi troverete in possesso della chiave che spalanca la porta alla mente subconscia.

E' stato scritto:

"L'uomo che riuscirà ad innalzarsi al di sopra dei suoi simili è colui che, ragionevolmente presto nella sua vita, intravederà chiaramente la sua meta, e concentrerà sempre tutti i suoi poteri su tale obiettivo. Perfino lo stesso genio non è altro che buona osservazione, sostenuta da costanza di intenti. Ogni uomo che presta attenzione e decida con rapidità si trasforma inconsciamente in un genio".



coscienza iceberg incoscio preconscio subconscio karmashaya


"Ogni persona ha la propria soglia personale di percezione consapevole che può variare in base allo stile di vita, alle tendenze (Vasana), alle memorie latenti (Samskara), ai condizionamenti e al Karma personale (Sva-Karma). E' possibile variare questa soglia anche con alcune discipline olistiche di evoluzione personale come la meditazione, lo Yoga, la PNL, il Training Autogeno, l'Audioterapia e l'ascolto evolutivo ecc...
Le persone più evolute e "illuminate" hanno maggiore accesso alle profondità dell'inconscio e ai relativi contenuti. Anche durante lo stato di sogno, con l'uso di sostanze psicotrope e in alcuni casi patologici si può riscontrare un maggiore accesso all'inconscio (Karmashaya), con la differenza che le persone evolute riescono a controllare e gestire al meglio questi contenuti perché hanno la preparazione, le capacità e gli "strumenti" per farlo mentre negli altri casi le persone sono spesso in balìa dei contenuti perché sono quasi sempre al di fuori della loro portata e quindi del loro controllo".



LA PAROLA CHIAVE E'... INCONSCIAMENTE

Siate certi di ciò che volete, decidete una volta per tutte quello che sarà vostro e, spinti dalla fede, mantenete la rotta con costanza: la vostra mente subconscia o inconscia farà il resto.

La mente è formata e interfacciata dal cervello e da tutto il nostro sistema nervoso, per cui comprende ogni cellula di noi stessi.

Consiste in un insieme di centri di conoscenza, nei quali ogni impulso di pensiero che perviene dai cinque sensi viene classificato e registrato, qualunque sia la natura di tali impulsi. Potete programmare tutto ciò che volete, nella vostra mente, e cioè pensieri o progetti che desiderate trasformare nel loro equivalente fisico.

La mente agisce meglio su quei desideri che siano stati abbinati ad emozioni, come la fiducia o la fede.

Tenete ben presente tutto questo, ricordando anche le istruzioni sul desiderio.

Oggi la nostra mente è molto più controllabile di prima, meglio ancora se è aiutata da tecniche alfageniche, cioè agli esercizi effettuati in onde alfa.
(Vedi dinamica mentale del benessere e musica subliminale con infrasuoni e binaural beat).

Le possibilità della nostra mente, vale a dire ciò che essa può compiere, sono stupende ed incommensurabilmente grandi; essa però ha bisogno di istruzioni chiare e dettagliate per permettere la trasformazione dei desideri in realtà.

Non scoraggiatevi mai; tenete presente che la mente ha bisogno di un certo tempo, in genere almeno quattro settimane, e di stimoli costantemente ripetuti per far suoi i nostri desideri più profondi.

Inoltre, non dimenticate che la nostra mente non fa nessuna differenza tra pensieri positivi e negativi, e questa è la ragione per cui vi è stato cosi spesso detto di eliminare i pensieri negativi, le paure, il pessimismo, dando invece tutto lo spazio possibile ai pensieri positivi.

Se vi sarà ben chiaro il funzionamento della vostra mente, avrete la chiave per realizzare ciò che desiderate.

Tutto ciò che l'uomo crea, inizia in forma di impulso di pensiero; niente può essere creato se non è stato prima pensato e, con l'aiuto dell'immaginazione, i pensieri possono essere riuniti in programmi.

Quando l'immaginazione è sotto controllo può esser usata per la creazioni di piani o progetti che ci portino al successo, cioè al raggiungimento dei nostri fini.

Tutti gli impulsi del pensiero, programmati dalla mente e tendenti a trasformarsi in equivalente fisico, debbono passare per il tramite dell'immaginazione ed essere uniti alla fiducia.

E' indispensabile però che ciò avvenga anche attraverso una "emozionalizzazione" dei pensieri, che dovrà essere ovviamente positiva, ed in tale modo la mente risponderà più prontamente.

Vi daremo ora l'indicazione delle sette principali emozioni positive e di altrettante negative.

Le positive vanno inserite nella mente attraverso l'autosuggestione, mentre le negative lo fanno da sole, automaticamente, a meno ché non riusciate ad evitarle consapevolmente.

Se volete che la vostra mente vi segua, dovete capirne il linguaggio, ed usarlo in conformità alle caratteristiche della mente stessa; è essenziale che afferriate bene questi concetti, in modo da poterle dare le opportune indicazioni in modo assolutamente chiaro.


Ecco le sette principali EMOZIONI POSITIVE:

1. DESIDERIO;

2. FEDE, o FIDUCIA;

3. AMORE, o AFFETTO;

4. SESSUALITA';

5. ENTUSIASMO;

6. SENTIMENTO;

7. SPERANZA.

Ve ne sono ovviamente altre, ma queste sono le più potenti e debbono venir usate regolarmente per raggiungere i nostri obiettivi.

Controllate queste emozioni, tenetele sotto controllo tramite un continuo esercizio e vedrete che esse saranno pronte ad intervenire positivamente quando ve ne fosse necessità.


Ed ecco ora le sette principali EMOZIONI NEGATIVE:

1. PAURA;

2. GELOSIA;

3. ODIO;

4. VENDETTA;

5. INGORDIGIA;

6. SUPERSTIZIONE;

7. RABBIA.

La mente non può lavorare contemporaneamente su una emozione positiva ed una negativa, è pertanto chiaro che solo una delle due può prevalere ed è quindi responsabilità di ognuno che le emozioni positive costituiscano la parte predominante nella mente. Qui vi verrà in aiuto la legge dell'abitudine; formatevi pertanto l'abitudine ad applicare ed usare le emozioni positive.

Esse potranno arrivare a controllare la vostra mente in modo così perfetto che le emozioni negative non potranno più entrarvi. La presenza anche di una sola negatività è sufficiente per distruggere tutte le possibilità di aiuto positivo che la vostra mente sarebbe in grado di darvi.

Ora sapete come essa funzioni, per quanto riguarda la realizzazione dei vostri desideri.

Non tener sempre presente tutto ciò significa ridurre, se non annullare, ogni possibilità di successo.


Autore sconosciuto, con integrazioni di Alan Perz